Salita

9788804561835.jpg

E’ un periodo fertile per la lettura
mi ritrovo
come da ragazzo
ad aver il furore dell’ultima pagina
lo so che non durerà molto
ma ne approfitto per acquistare e divorare libri
Così ormai comincio ad avere una certa dimestichezza
con le montagne Himalayane, con la scalata, con gli alpinisti
più leggo e più rimango interdetto
dalla sconfinata ammirazione passo sempre più allo sgomento

Penso al fatto che so ormai parlare con una certa dovizia di particolari

del traverso sul K2

ma non posso assolutamente immaginare come sia veramente.

la lettura avvicina

tu credi di sapere come sono le cose

ma di fatto non sai nulla

l’illusione è quella che accompagna

magari è quella con cui parte ogni alpinista

il vero eroismo è quello di vivere ogni giorno in questo paese”

retorica applicata alla verità

ma è morto il tempo dell’alpinismo eroico

ho scritto a Simone Moro che sta tentando la vetta del Gasherbrum I con due compagni

la prima ascesa in inverno

penso alla sua famiglia

penso al fatto di confrontarsi con la morte

penso ai meno cinquantatré gradi

sfiorare la morte dice qualcosa sulla vita?

Vivere allontanando la morte insegna qualcosa?

Io credo nella fatica della salita

ecco in quello che credo

ma senza contare il grado

semplicemente nella salita.

 

Sull’argomento avevo già scritto anche:

http://nonhodormitomai.myblog.it/archive/2007/10/21/4.html

 

 

Salitaultima modifica: 2011-01-17T10:20:00+00:00da nightinmontagna
Reposta per primo quest’articolo

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.