i libri degli altri

Il freddo che vorrei sentire

Hai tolto/levato/lavato un pezzo di me per restituirmelo diverso mi hai fatto sentire solo non so se quello era l’intento E’ la catarsi queste parole scardinano via la felicità per piagarti con la tristezza feroce lucidissima Non c’è grandezza nella grandezza di un sogno non c’è grandezza come resistere alla quotidianità senza eroismi di massa […]

C. Raimo, “Dov’eri tu quando le stelle del mattino gioivano in coro?

(…) Bisogna immaginare uno come me, che da quando è nato ha visto ogni giorno in televisione, in giro sui cartelloni, per strada, nei discorsi, nelle canzoni in filodiffusione nelle stazioni della metro, dovunque, una promessa di bellezza, di felicità, di giustizia costante, capillare, senza una pausa, una valanga costante di illusorietà talmente leggera e […]